Pages Navigation Menu

get the blog!

A proposito degli oblò di Armando e del mondo fuori

A proposito degli oblò di Armando e del mondo fuori

A proposito degli oblò di Armando e del mondo fuori

Pubblicato da Vita Marinelli il 26 ottobre 2012.

La stanchezza la sente chi è sensibile al cambiamento. Può essere. E oggi piove a Bologna. L’altra mattina, che pure c’era un sole bellissimo, ho incontrato una persona che non vedevo da tempo e che mi ha trovata stanca. Non sapeva quella persona che stavo solo presagendo il cambiamento. Prima dell’incontro però c’era già il mondo fuori. Di solito, al mattino mi sveglio presto, se sono stata capace di dormire. E l’altra mattina volevo rinnovare l’abbonamento dell’autobus, così chiedo all’impiegata di una promozione vista in rete. Me la spiega e io non la ricordo così. Le chiedo di rispiegarmela e, stranamente senza la pazienza di una donna pur essendo visibilmente femmina, risponde che era meglio se fossi andata a prendere un caffè così mi sarei svegliata. In un flash ho fatto il calcolo delle ore del mio giorno nel mentre già mi sentivo chiederle il suo nome, per favore.

Cosa deve fare col mio nome? dice stupita.

Vorrei segnalare la sua maleducazione, le dico ferma.

Noi si va per matricole, risponde ancora beffarda.

Bene, la sua matricola? Io sempre più ferma.

5112.

Grazie, mentre prendo il modulo per il reclamo. Ora mi fa parlare con un suo collega, per favore?

Il collega inizia alle 9.

Sono evidentemente donna pure io, ma paziente. E aspetto, mezz’ora. Alle 9 il collega prende servizio e, scuotendo la testa per l’accaduto cui aveva assistito, mi rinnova l’abbonamento. Con la promozione come la ricordavo.

Mi gira la testa mentre mi rigiro il modulo del reclamo tra le mani, e vado in un bar. Chiedo una brioche e un cappuccino. C’è un signore che mi guarda, lo vedo dallo specchio di fronte a me. Guarda. Avrò qualcosa attaccato ai capelli, penso. Guarda. Finalmente chiede.

Signorina, le posso fare una domanda?

Prego, dico non sapendo cosa aspettarmi.

Il colore dei suoi capelli è vero o è tinto?

Vero, rispondo meravigliata della dolcezza di quel coraggio.

Sembra il colore delle castagne che stanno arrivando.

Eccolo il cambiamento. Saluto, esco, e abbandono il reclamo in un cestino, ché il mondo fuori è anche altro.

via Social4Web – http://www.social4web.com/blogs – Blog View – A proposito degli oblò di Armando e del mondo fuori.

Lascia un Commento

Pin It on Pinterest

Share This