Pages Navigation Menu

get the blog!

Criminali sentimentali

Criminali sentimentali

Criminali sentimentali

  • Tempo fa avevo firmato su change.org la petizione per il finanziamento alle attività del Centro antiviolenza di Tor Bella Monaca. Poi me n’ero dimenticata, fino alla lettura di un comunicato stampa su una campagna del Centro antiviolenza contro i criminali sentimentali. Criminali SENTIMENTALI! Per un attimo son rimasta a guardare fisso il titolo, senza poter abbinare i due termini. Poi ho letto e ho scoperto che sono migliaia e migliaia i casi di donne e uomini – uomini! – truffati ogni anno via web con la promessa di un amore eterno. Le vittime si innamorano, o comunque lo pensano possibile e, per innocenza, ingenuità, buona fede, desiderio, credono all’amore che vien loro raccontato, permettendo così, inconsapevolmente, che il loro stato di debolezza emotiva diventi occasione ghiotta estorsiva di quantità di denaro anche molto ingenti. Dietro a tutto questo ci sono organizzazioni criminali vere e proprie, formate da soggetti senza scrupoli che sanno molto bene come il timore, ma soprattutto la vergogna cuciano le bocche delle vittime. Infatti a tutt’oggi le vittime di un raggiro del genere pronte a denunciarlo sono troppo poche. Ma ci sono. E allora la campagna del Centro intende proprio fare un’azione di sensibilizzazione sui social network, veicolo principale per appuntamenti on line e quindi per  truffe sentimentali, perché possano prevenire, e lo facciano efficacemente, questo genere di accadimenti. In più la campagna si avvarrà di una pagina fb per la realizzazione di una “guida” che aiuti le vittime a difendersi e a riacquistare fiducia in sé e autostima.

    Ecco: non so perché le due parole accostate – criminali sentimentali – mi abbiano tanto colpita. Forse, in un desiderio non confessato di una realtà semplice, fatta di bianco  e nero, dove il cattivo sia immediatamente riconoscibile, ho fatto fatica a veder affiancato il buono dei sentimenti d’amore al cattivo del crimine che lo usa, lo sporca e lo calpesta. Non c’è stato bisogno di troppo tempo per far mente locale su tutti i delitti che si compiono in nome dell’amore. Ma voglio ancora credere che in genere si tratti di creature dis-graziate, senza “grazia”, che prima amano, o credono di amare, e solo dopo precipitano in una spirale di volontà di potere, di prevaricazione, di abuso, di violenza estrema. Questi criminali, invece, fin dall’inizio hanno una sola meta: ingannare giocando sui sentimenti e truffare estorcendo soldi in nome dell’amore. Sono andati a scuola di persuasione occulta? Sono stati promossi a pieni voti? Certo è che riescono a convincere. E non convincono solo le povere fanciulle romantiche, e non abbindolano solo vecchiette tremolanti. Ingannano donne e uomini adulti, soli e affamati.

    E’ della loro infinita solitudine che si tratta, del loro bisogno  di esistere per qualcuno, di poter credere nell’amore che arrivi fino a loro.  E’ su questa solitudine che invito il Centro antiviolenza a lavorare. Sempre di più. E allora i criminali non avranno  più accesso ai sentimenti. Saranno criminali punto e basta.

    – via Social4Web – http://www.social4web.com/blogs – Blog View – Criminali sentimentali

Lascia un Commento

Pin It on Pinterest

Share This