Pages Navigation Menu

get the blog!

Ecco la favola

Ecco la favola

Ecco la favola

Pubblicato da Cettina Drago  l’11 settembre 2012.

Oggi, spulciando tra le mie “carte”, ho ritrovato in un altro account che non uso più da qualche anno, una vecchia e-mail che mi era stata spedita da una persona che ora non più tra noi. Sensibilissima persona, ha deciso di andare via presto…in pochissimi mesi.

Rileggerla è stata una stretta in gola…il suo commento, la sua battuta finale, i suoi saluti, la sua firma…era di nuovo viva! Una lacrima. Non ricordo esattamente il giorno della sua morte, ma quella del suo compleanno si, esattamente un mese oggi.

Così, dunque si muore, tra bisbigli che non si riesce ad afferrare. La morte è senza frasi.

Si, si può rivivere però, si può vivere sempre se gli altri ci hanno voluto veramente bene

Ecco il contenuto della favola.

C’era una volta un’isola, dove vivevano tutti i sentimenti e i valori degli uomini: il Buon Umore,la Tristezza, il Sapere… così come tutti gli altri, incluso l’Amore.

Un giorno venne annunciato ai sentimenti che l’isola stava per sprofondare, allora prepararono tutte le loro navi e partirono, solo l’Amore volle aspettare fino all’ultimo momento. Quando l’isola fu sul punto di sprofondare, l’Amore decise di chiedere aiuto.

La Ricchezza passò vicino all’Amore su una barca lussuosissima e l’Amore le disse: “Ricchezza, mi puoi portare con te?”Non posso c’è molto oro e argento sulla mia barca e non ho posto per te.”

L’Amore allora decise di chiedere all’Orgoglio che stava passando su un magnifico vascello,”Orgoglio ti prego, mi puoi portare con te?”, “Non ti posso aiutare, Amore…” rispose l’Orgoglio, “qui é tutto perfetto, potresti rovinare la mia barca”.

Allora l’Amore chiese alla Tristezza che gli passava accanto “Tristezza ti prego, lasciami venire con te”,

“Oh Amore” rispose la Tristezza, “sono così triste che ho bisogno di stare da sola”.

Anche il Buon Umore passò di fianco all’Amore, ma era così contento che non sentì che lo stava chiamando.

All’improvviso una voce disse: “Vieni Amore, ti prendo con me”. Era un vecchio che aveva parlato. L’Amore si sentì così riconoscente e pieno di gioia che dimenticò di chiedere il nome al vecchio. Quando arrivarono sulla terra ferma, il vecchio se ne andò.

L’Amore si rese conto di quanto gli dovesse e chiese al Sapere: “Sapere, puoi dirmi chi mi ha aiutato? “E’ stato il Tempo” rispose il Sapere.

“Il Tempo?” si interrogò l’Amore, “Perché mai il Tempo mi ha aiutato?”.Il Sapere pieno di saggezza rispose:”Perché solo il Tempo è capace di comprendere quanto l’Amore sia importante nella vita”.

via Social4Web – http://www.social4web.com/blogs – Blog View – Ecco la favola.

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pin It on Pinterest

Share This