Pages Navigation Menu

get the blog!

Il digiuno, una cosa semplice

Il digiuno, una cosa semplice

Il digiuno, una cosa semplice

Pubblicato da Vita Marinelli  l’ 8 Settembre 2013.

Papa Francesco ha invitato il mondo a una giornata di digiuno per la pace. Perché la pace inizia nei nostri cuori.

Una antica convinzione recita che si ragiona meglio con la pancia piena. Non ne sono certa, ma essendo antica, presumo che sia stata divulgata da chi la pancia l’avesse spesso vuota e non aveva più la forza per pensare. Oppure da chi l’aveva già piena e plagiava chi l’aveva vuota col cibo. Si potrebbero fare tante supposizioni. Di sicuro è che oggi la pancia è abbastanza piena che si finisce col pensare di pancia, appunto.

Qualche giorno fa una ricca signora ha sentenziato che la crisi non esiste e che chi si dispera perché non ce la fa è perché preferisce lamentarsi senza guardare altri Paesi, che chi fa gesti disperati è perché ha qualche tara mentale, non c’entra la crisi. La ricca signora di lavoro fa ristorazione. No, non ha un ristorante, ma una villa lussuosissima e passa le giornate a organizzare colazioni, pranzi e cene. Perché è meglio dare un ricevimento che andare dallo psicoanalista, sostiene. Ed io che pensavo che lo psicoanalista fosse invece proprio una tendenza da ricchi, non ce n’è uno che non abbia avuto il suo psicoanalista…mah, cambiano le mode! Ma non farò altri commenti sulla ricca signora. Mi è bastata l’indignazione.

Ecco allora. Mi piacerebbe che in tanti aderissero all’invito del Papa. Non per un fatto religioso, ma come terapia. Terapia della pace. Avere un po’ di fame, eliminare le scorie dell’esistenza, liberare la mente da pensieri minori che la pancia piena asseconda. Una cosa semplice.

via Social4Web – http://www.social4web.com/blogs – Blog View – Il digiuno, una cosa semplice.

Lascia un Commento

Pin It on Pinterest

Share This