Pages Navigation Menu

get the blog!

Il lampo di una memoria (la curandera)

Il lampo di una memoria (la curandera)

Il lampo di una memoria (la curandera)

Pubblicato da Vita Marinelli  il 27 Luglio 2012.

Capita di trascorrere un quarto di secolo a coltivare la memoria di un lampo come fosse cosa preziosa, la rivelazione di un destino inconsapevole di prescelta. Un dolore bruciante, una paura formidabile, un livido in spalla e pianti e urli e la testa che ronza. Prescelta da chi? io lo sciamanesimo non lo praticavo a dodici anni, neppure ora a trentasette. Non mi ci vedo spirito femminile risvegliato, anche perché prima avrei dovuto dormire. Epperò mi piaceva quella cosa. Che è come i baci ai bambini quando si fanno male. Non curano, ma chi li riceve smette subito di piangere. Così quel lampo. Così io, colpita da fulmine. Oltre al livido e alla memoria, il fulmine si era premurato di infondermi i poteri, ma l’ho scoperto dopo. Io ho solo conservato memoria del fatto, per l’appunto, senza neppure chiedere perché a me. E sulla memoria ho lavorato, oltre il fulmine, oltre e su ogni cosa, vantandomi pure di averla. Come cosa buona da sfoggiare, per chi ce l’ha, mica per tutti. Ché spesso ricordare tutto non è proprio cosa buona e può anche fare male. Farebbe male per esempio, ma a me fa bene, ricordare la nascita di un’amicizia che si sottraeva per antipatia sconosciuta o gelosia presagita. E nel mentre si sottraeva si aggiungeva. Einstein ci avrebbe rinuciato, lo so. Io no. Forse che davvero sono una curandera?

via Social4Web – http://www.social4web.com/blogs – Blog View – il lampo di una memoria ( la curandera ).

Lascia un Commento

Pin It on Pinterest

Share This