Pages Navigation Menu

get the blog!

Il mono_locale è occupato da mona_locale

Il mono_locale è occupato da mona_locale

Il mono_locale è occupato da mona_locale

Pubblicato da Armando Gianolla il 27 gennaio 2013.

Sempre a corto di positività da offrire avrei dell’ accidia malmostosa da buttar fuori, per liberare un po’ lo stomaco, la mente e il cuore, le nostre tre centrali di produzione di pensiero, affinchè non producano solo mortiferi veleni.

Giornata della memoria=santificare le feste, confessarsi due volte all’ anno e comunicarsi almeno a Pasqua: riti per mettere la coscienza in pace e per di più, nel caso del primo, istituiti da, se vogliamo, correi, ma non dal primo responsabile come credo dovrebbero essere recitati i “mea culpa” (altrimenti che “mea” colpa sono?).

In ogni caso, passata la festa, gabbato lo santo e serenamente continuiamo a mettere in croce tutti i diversi del mondo.

Qualcosa del genere anche per Lasciami andare, madre di Helga Schneider; qui il liberarsi la coscienza è più facile da condividere, ma si tratta sempre di raccontare le colpe altrui per essere giustificati del non assumersi fino in fondo le proprie. Una madre che abbandona i figli per andare a fare la collaboratrice di sterminio ad Auschwitz è un inattaccabile catalizzatore di sdegno, ma non può comunque autorizzarci a pensare: adesso io posso lasciare con tutta tranquillità che a te capiti quello che tu hai procurato ad altri.

Giornata della memoria, razzismi da ricordare perchè le aberrazioni non si ripetano: bene, sempre che ognuno faccia il proprio esame di coscienza. E provo a fare il mio, a modo mio; c’ erano dei cartelli, alcune decine di anni fa nel “profondo Nord” sulle case con appartamenti da affittare: NON SI AFFITTA A MERIDIONALI. Propongo di sostituirli con la dicitura: NON SI AFFITTA PERCHE’ IL MONO_LOCALE E’ OCCUPATO DA MONA_LOCALE (mona, in dialetto veneto non è un complimento)

via Social4Web – http://www.social4web.com/blogs – Blog View – Il mono_locale è occupato da mona_locale.

Lascia un Commento

Pin It on Pinterest

Share This