Pages Navigation Menu

get the blog!

impressioni di un corridore

impressioni di un corridore

Impressioni di un Corridore.

Publicato da Vita Marinelli l’8 Agosto 2013 –

Le impressioni non sono di un corridore qualsiasi, sono di un corridore che vuole correre la maratona. Ecco. La prima assoluta impressione è che 42 Km sono tanti, effettivamente.

Ma la prima impressione di un corridore che non corre da mesi è che i muscoli hanno buona memoria, al contrario della testa, il più è sincronizzare il respiro.

Dopo la prima impressione, la presa di coscienza: bisogna correre ogni giorno, anche a Natale, Pasqua e Ferragosto. Nel caso, anche quando l’Italia gioca la finale di un mondiale ( e, fortunatamente, la vince ). Se non si corre ogni giorno, potrebbero venire i capelli bianchi prima di poter correre una maratona. Si potrebbe ovviare con una tinta se non si è fatto fioretto di non farne fino a quarant’anni, o giù di lì. Ma non sarebbe la stessa cosa.

La seconda impressione del corridore che non corre da mesi è che ci sono città non adatte all’allenamento. A onor del vero però va aggiunto solo d’estate, o più specificatamente solo in agosto. Bologna, ad esempio, col suo costante 75% di umidità è una dannazione. E i suoi 25° di un’alba sono percepiti almeno 35°. E dire che ha giusto giusto 42 km di portici, Bologna. E che una bella maratona, di Bologna appunto, ci starebbe bene nel ventaglio delle maratone.

Altra e finale impressione , ché poi si corre, quanti bei vecchietti di prima mattina! A prendersi il fresco immobili sulle panchine, e appoggiati ai bastoni, prima che un altro giorno bruci. Lo guardano il corridore e questo si vergogna di una fatica, e di un caldo, che non gliel’ha neppure prescritto il medico, o sì?

via Social4Web – http://www.social4web.com/blogs – Blog View – impressioni di un corridore.

Lascia un Commento

Pin It on Pinterest

Share This