Pages Navigation Menu

get the blog!

Las mariposas

Las mariposas

Las mariposas

  • Siamo così sommersi da date, nell’arco dei mesi,  dedicate al ricordo, o all’impegno per qualunque cosa, una più importante dell’altra, che suppongo sfugga a molti la storia della nascita di ogni data.

    Personalmente ho realizzato oggi di non sapere nulla dell’origine della giornata contro la violenza sulle donne.

    La vivo ogni anno intensamente, in prima persona, ogni anno sempre più scettica sulla volontà e le vere intenzioni di chi ha il potere di  intervenire istituzionalmente. Ogni anno, poi, sempre più scandalizzata e furiosa per come vengono tolti possibilità economiche e spazi a quelle associazioni, gruppi spontanei, perfino singoli individui che DAL BASSO lavorano davvero e con passione. Lavorano per cambiare la mentalità sociale e individuale rispetto alla parità dei sessi e a tutto quello che di libertà e rispetto tale parità comporta. E intanto aiutano, proteggono, nascondono vittime di violenza ANCORA VIVE.

    Per il momento.

    Bene: Oggi ho trovato in rete un articolo di Filippo Femia datato ieri, 25 novembre, appunto, su la Stampa-Mondo, che parla con Minou Tavarez Mirabal della nascita di questa data.

    Minou ha oggi 60 anni ed è una deputata dominicana, prima donna candidata alla presidenza, da sempre in prima linea contro la violenza sulle donne. Aveva 4 anni quando gli uomini dei servizi segreti del dittatore Rafael Leònidas Trujillo le portarono via la madre, Minerva. Aveva 7 anni quando le fu ucciso anche il padre, che aveva subìto in precedenza carcerazione e tortura.

    Minerva e le sue due sorelle Patria e Maria Teresa durante la dittatura furono donne rivoluzionarie, fiere oppositrici del regime allora vigente, soprannominate “las mariposas”, “le farfalle” e furono uccise il 25 novembre del 1960 dalla polizia segreta di Trujillo. Il loro assassinio diede inizio alla rivolta che portò alla sconfitta del regime. Da allora in ogni città della Repubblica Dominicana c’è una strada o una statua o una scuola dedicata a loro.

    Quella data per quasi 40 anni è stata una data storica fondamentale probabilmente solo per i dominicani. Fino al 1999, quando l’ONU ha scelto il 25 novembre come giornata per l’eliminazione della violenza contro le donne, in ricordo delle sorelle Mirabal.

    Mi ha fatto bene conoscere questa storia, queste donne. Mi accontenterò per oggi di pensare a las mariposas con tenerezza e ammirazione. Loro furono uccise per aver osato mettersi contro il potere politico. Il femicidio di oggi contempla un’altra realtà, il dittatore è in casa o vuole tornarci e dice che ammazza “per amore”.

    Per favore, PER FAVORE! smettiamola di permettere che uccidano le donne perché dicono NO, perché dicono BASTA, perché dicono IO.

    Per favore, smettiamola di permettere che, accanto a noi, vengano dette frasi, fatti commenti, dati giudizi, espresse condanne contro le donne per il solo fatto che sono donne, quindi inferiori, oggetti, soprammobili, serve e tutto quello che se ne può dire.

    Per favore, smettiamola di tacere e di far finta di niente. Anche se taciamo, ne usciamo insozzati di sangue, siamo complici e colpevoli di una mentalità che uccide e  fa di tutti noi dei NON UMANI.

    Per favore.


    – via Social4Web – https://www.social4web.com/blogs – Blog View – Las mariposas

Lascia un Commento

Pin It on Pinterest

Share This