Pages Navigation Menu

get the blog!

mi devo girare il vestito

mi devo girare il vestito

Mi Devo Girare il Vestito.

Pubblicato da Vita Marinelli  il 17 Luglio 2013 –

Alle dieci del mattino sto prendendo il caffè delle nove, ché il mio collega proprio non ce la fa a farmelo prendere per tempo. Ci stiamo soffermando sulla cronaca di un disgraziato che ha dato fuoco all’appartamento per non lasciarlo. Epperò aveva anche rifiutato un contributo di sessantamila euro dal comune e di lavorare, per sua stessa ammissione, non ha voglia. Non ho parole. Ecco che entra una signora d’una certa età, trafelata, sorridentissima, imbarazzata eppure ironica, vestita di giallo. Un sole nel bar. Chiede con voce altrettanto sorridente dove sia il bagno.

Non c’è. Risponde secco il barista.

Ah…

Signora, c’è il nostro ufficio di fianco. Ci affrettiamo a dire io e Fausto.

Che carini! Grazie! Mi devo girare il vestito, stamattina mi sono vestita al rovescio…

Ah, ecco l’etichetta infatti! Dice Fausto, solleticandole il collo.

Non si preoccupi, Signora, ci sono vestiti cuciti giusto al rovescio, vanno di moda. Aggiungo io. L’accompagno in ufficio e non fa in tempo a superare il corridoio che già è tornata con l’abito a posto. Accidenti! Un gioco di prestigio, se l’è rivoltato appena svoltato l’angolo! Poi sempre più divertita e sorridente ci fa tanti auguri, ringrazia e si fionda alla fermata dell’autobus. Io e Fausto siamo restati di buon umore tutto il giorno, l’abbiamo adorata.

E’ superstizione, ma ho letto che vestirsi al rovescio è presagio positivo, una interruzione della continuità. Il nostro Girasole effettivamente qualcosa ha interrotto. Il magone di questi giorni.

via Social4Web – http://www.social4web.com/blogs – Blog View – mi devo girare il vestito.

Lascia un Commento

Pin It on Pinterest

Share This